Messaggio
  • Direttiva europea e-Privacy

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

    Cookie Policy

Stampa Email

================== AIFAnewsletter n. 238 anno XV del 02/04/2017 ==================
Notiziario sul Deficit d'Attenzione ed Iperattività, disturbi e problematiche ad esso correlati,
diffuso dall'Associazione Italiana Famiglie ADHD.

In questo numero:
 
1. EVENTI
  • 6 aprile - Serata informativa su ADHD - Courmayeur (AO)
  • 7 e 8 aprile - Convegno: “L’ADHD dall’infanzia all’età adulta: nuove evidenze” - Reggio Calabria
  • 29 aprile - Pomeriggio al Centro di Riabilita zione Equestre - Vedano Olona (VA)
  • 30 aprile - Raduno delle famiglie in SardegnaCalavrina (NU)
  • 10 maggio - Corso Valutazione e Intervento a Scuola - Lucera (BA)

2. PARENT TRAINING organizzati dai referenti AIFA Onlus in Italia: AOSTA – FIRENZE – SAN REMO – VALLE CROSIA – TORINO – EMILIA ROMAGNA
3. GRUPPI DI MUTUO AIUTO PER GENITORI e SPORTELLI DI ASCOLTO organizzati dai referenti AIFA Onlus
4. Assemblea Annuale AIFA Onlus Lombardia – 29 aprile Milano
5. DOPOSCUOLA ANASTASIS per alunno con ADHD a Bologna
6. Coping Power Program a Trieste
7. RASSEGNA STAMPA
  • L’ADHD e SPORT – le parole del Prof. Benso - Sanremo News - 02.03.2017
  • L’ADHD non è una malattia inventata – Lancet Psychiatry - 08.03.2017
 
1. EVENTI
6 aprile 2017
Courmayeur (AO)

Serata informativa su ADHD

 

Auditorium della scuola primaria Viale Monte Bianco 2 - ore 20,00 
Programma:

  • Apertura di benvenuto e discorso di introduzione: Dott. Giovanni Voltolin
  • Presentazione AIFA Onlus: Nicoleta Pirlea Referente Aosta
  • ADHD: Aspetti clinici, iter diagnostico e comorbilità riabilitazione, Tecniche specifiche di intervento psicoeducativo comportamentale; strategie e procedure

Relatori:
Dott. Ssa Valentina Lattanzi- Psicologa Specializanda Psicoterapeuta
Dott. ssa  Eleonora Visentin – Psicologa Psicoterapeuta
Ingresso gratuito, per informazioni contattare Nicoleta Pirlea, Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

7 e 8 aprile 2017
Reggio Calabria
Convegno: “L’ADHD dall’infanzia all’età adulta: nuove evidenze”
 

Reggio Calabria, 7 e 8 aprile 2017

c/o Palazzo Campanella (Sede Consiglio Regione Calabria) Sala Federica Monteleone

Promosso da AIFA Onlus (Associazione Italiana Famiglie ADHD) in collaborazione con: Associazione Equilibri Pedagogici, Associazione Ecopoiesis, con il patrocinio del Consiglio Regionale della Calabria ed il patrocinio gratuito dell'USR - Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Pensando Meridiano.

Si rilascia attestato di partecipazione alle due giornate di convegno.

Per iscriversi gratuitamente al convegno, visitate il link: https://goo.gl/forms/vhnHI7R5lJAHbtSn2

Guarda il videospot: https://youtu.be/-S14s46HoYA

Programma:

Venerdì 7 Aprile

14.00-14.30 Registrazione partecipanti

14.30-14.45 Apertura lavori e saluti del Presidente Consiglio Regionale Nicola Irto

14.45-15.00. Saluti delle Autorità

15.00-15.30 Presidente AIFA Onlus (Sig.ra Patrizia Stacconi)

15.30-16.00 La fenomenologia clinica dell’ADHD in età prescolare in una prospettiva developmental
(Dott.ssa Maria Grazia Melegari – Neuropsichiatra Infantile. Già Responsabile Centro di Riferimento Regionale ADHD, coordinatore “Centro dell’Autismo”, presidio “La Scarpetta” ASL RM A)

16.00-16.30 Intervento multimodale e trattamento psicomotorio in epoca prescolare
(Dott.ssa Tiziana Gagliardi – Psicologa, psicoterapeuta cognitivo comportamentale. Centro Clinico Ecopoiesis. Associazione Equilibri Pedagogici. Dott.ssa M. Teresa Basile Rognetta – Psicomotricista. Associazione Equilibri Pedagogici)

16.30-17.00 Dimensioni versus categorie: quello che il DSM non dice
(Prof.ssa Antonella Gagliano – Neuropsichiatra Infantile, Ricercatore/Professore Aggregato all’Università di Messina)

17.00-17.30 Supporto scolastico nell’ADHD: integrazione tra approccio classico e naturalistico
(Dott.ssa Simona Rosina – Neuropsichiatra Infantile e Psicoterapeuta, responsabile clinico del campus crescita auxilium)

17.30 Discussione

18.00 Chiusura lavori

Sabato 8 Aprile Mattina

8.30 Registrazione partecipanti

9.00-9.30 Fenotipi clinici versus fenotipi neuropsicologici: inquadramento diagnostico e terapeutico esperienza territoriale nel centro ADHD di Villa San Giovanni
(Dott.ssa Antonia Zavettieri – Neuropsichiatra Infantile, Dirigente Referente UO di NPI Villa S.Giovanni ASP RC, Dott.ssa Domenica Puntorieri - Neuropsichiatra Infantile, Specialista Ambulatoriale)

9.30-10.00 Il metodo Feuerstein individuale e di gruppo
(Dott.ssa Lidia Praticò – Pedagogista, Presidente Associazione Equilibri Pedagogici)

10.00-10.30 Il training di Neurofeedback: risultati di efficacia
(Dott. Luca Cento – Psicologo, Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale. Associazione Equilibri Pedagogici. Centro Clinico Ecopoiesis)

10.30 Coffe break

11.00-11.45 Parent training e teacher training: criticità e possibili soluzioni
(Dott.ssa Annalisa Giordano – psicologa, psicoterapeuta cognitivo comportamentale. Centro Clinico Ecopoiesis)

11.45-12.15 L’intervento cognitivo comportamentale nel trattamento dell’ADHD
(Dott.ssa Paola Morena – Psicologa, Psicoterapeuta cognitivo comportamentale. Centro Clinico Ecopoiesis. Centro di riabilitazione “Casa Serena San Giovanni Bosco”)

12.15-12.40 Una mamma insegnante: due facce di una medaglia
(Docente Pennestrì Angela)

12.40 Pausa pranzo

Sabato 8 Aprile Pomeriggio

14.00 Ripresa dei lavori

14.30-14.50 Testimonianza di esperienza genitoriale
(Sig.ra Ambrosio Carmela – Referente AIFA Onlus Cosenza)

14.50-15.50 Tavola Rotonda: il lavoro in rete, dalla scuola ai servizi
(Prof. Pasquale De Fazio - Psichiatra, Professore Aggregato Università Magna Graecia Catanzaro; Ing. Giovanni Marino - Presidente Fondazione Marino per l’Autismo Onlus; Dott.ssa Mirella Nappa – Dirigente Ufficio VI- Ambito Territoriale R.C. – MIUR- USR Calabria; Dott.ssa Anna Nucera – Assessore Educazione e Istruzione, Rapporti con Scuole e Università, Comune di Reggio Calabria; Dott. Michele Zoccali – Psichiatra, Capo Dipartimento Salute Mentale;Sig.ra Patrizia Stacconi – Presidente AIFA Onlus; Dott.ssa Giovanna Campolo - Neuropsichiatra Infantile, Centro Clinico Ecopoiesis, Associazione Equilibri Pedagogici)

15.50-16.20 Trattamento farmacologico nell’adulto affetto da ADHD
(Prof. Andrea Conca – Psichiatra, Prof. Universitario,
Direttore del Servizio Psichiatrico del Comprensorio Sanitario di Bolzano)

16.20-16.50 ADHD e Autismo: la nuova normativa sui LEA
(Ing. Giovanni Marino, Presidente Fondazione Marino per l’Autismo Onlus)

16.50-17.20 L’ADHD nell’età adulta: evoluzione clinica e caratteristiche distintive
(Prof. Pasquale De Fazio – Psichiatra, Professore Aggregato Università Magna Graecia Catanzaro, Direttore U.O. di Psichiatria Policlinico Universitario di Catanzaro)

17.20-17.50 Comorbidità con il Disturbo da Uso di Sostanze
(Dott. Francesco Auriemma – Psichiatra, Psicoterapeuta Sistemico-Relazionale, Responsabile U.O. Ser.T Distretto 25 ASL Napoli 1.)

18.00-18.30 ADHD COACHING
(Dott.ssa Elisabeth Paparo - Certified ADHD Coach, Advance Coach Graduate, from ADD Coach Academy; ACC - International Coach Federation Mindfulness and ADHD)

18.30 Discussione

19.00 Chiusura dei lavori

Moderatore: Dott.ssa Giovanna Campolo - Neuropsichiatra Infantile, Centro Clinico Ecopopoiesis, Associazione Equilibri Pedagogici

Comitato Scientifico:
Dr.ssa Giovanna Campolo – Neuropsichiatra Infantile, Centro Clinico Ecopopoiesis, Associazione Equilibri Pedagogici
Sig.ra Patrizia Stacconi – Presidente AIFA Onlus

Comitato Organizzativo:
Dott.ssa Manuela Magnano – Pedagogista, Associazione Equilibri Pedagogici
Dott. Luca Cento – Psicologo, Psicoterapeuta, Associazione Equilibri Pedagogici, Centro Clinico Ecopopoiesis

29 aprile 2017
Vedano Olona (VA)
Pomeriggio al Centro di Riabilitazione Equestre
 

Invitiamo le famiglie che ci conoscono a portare i bambini tra i 6 ed i 10 anni al Centro di Riabilitazione Equestre ARCA DEL SEPRIO, a Vedano Olona per passare qualche ora insieme a far conoscere gli asinelli, fare piccole escursioni e giocare sotto la guida di esperti del Centro.

Costo della partecipazione € 10 a bambino.

Per informazioni contattare Astrid Gollner, Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
30 aprile 2017
Calavrina (NU)
Raduno delle famiglie in Sardegna
  Primo raduno annuale delle famiglie Sarde che desiderano dividere con noi dell’ Aifa una giornata all’insegna dell’amicizia per….

Conoscersi       Confrontarsi     Capirsi     Sostenersi       Parlarsi    Condividere

Ci si ritrova a Bitti (Nu) il 30 Aprile

Programma della giornata:

Arrivo a Bitti possibilmente entro le ore 10

Partenza verso Agriturismo Calavrina   ore 10,30

Pranzo ore 13

Durante la giornata ci sarà la possibilità per chi vuole anche di visitare l’azienda.

Costo del pranzo: Adulti 26 euro, Bambini dai 3 sino ai 10 anni 13 euro, meno di 3 anni pranzo grati.

Contatti per altre info le referenti:

Maria Antonietta 349 1018 034  -  Caterina 393 5689 454  -  Roberta 327 3916 936

Adesioni entro il 25 Aprile 2017.

10 maggio 2017
Lucera (BA)
Corso Valutazione e Intervento a Scuola
 
Lucera, Via Dante   Ore 9:00 - 13:00

1. Caratteristiche neuro - psico-comportamentali del disturbo.

2. La gestione multimodale del bambino/adolescente.

3. Teacher-training: basi teoriche e tecniche

4. Il Parent Training: basi teoriche e tecniche

RELATORI:

Dott.ssa Anna Presicci , Dirigente medico UOC Neuropsichiatria Infantile Azienda Ospedaliero Universitaria Consorziale Policlinico di Bari

Dott.ssa Damaris Nobile , Laurea in scienze dell'educazione e formazione Università di Bari; Master di alta formazione in Tutor ADHD; Educatore specialistico per la Città Metropolitana di bari; Tecnico ABA; Referente AIFA Onlus (Associazione famiglie ADHD) per la provincia di Bari.

2. PARENT TRAINING organizzati dai referenti AIFA Onlus in Italia: AOSTA – FIRENZE – SAN REMO – VALLE CROSIA – TORINO – EMILIA ROMAGNA

Stanno partendo (ed alcuni sono appena iniziati) diversi percorsi di Parent Training per genitori con figli affetti da ADHD. Vi elenchiamo solo le località ed il referente da contattare per informazioni ed iscrizioni. Le modalità sono generalmente uguali per tutti: 10 incontri di ca 1,5 – 2 ore a scadenza bisettimanale, condotti da psicologi/psicoterapeuti:

Sede: Località Amerique, 9B 11020 Quart (Ao) – (Centro “La Rotonda” – primo piano)
Orario: Mercoledì dalle h17,30 alle h19,30 Inizio corso 05/04/2017
            Presso Circolo R.Andreoni Via Antonio D’Orso, 6 – Firenze (zona Coverciano/Campo di Marte)
            incontri da marzo a settembre, inizio Sabato 18 Marzo, H 10:00-12:00

   

    SAN REMO: Monica Conversano Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

            Giardini Vittorio Veneto,34
Ven 31 Marzo 2017 ore 19:00 (7 incontri settimanali)

VALLECROSIA (Im): Monica Conversano Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Centro Don Milani
Lunedì 3 Aprile 2017, ore 21:00 (7 incontri settimanali)

TORINO: Cinzia Corradi Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Via Saccarelli 21/E
Venerdì 28 aprile 2017, ore 20:45 – 22,45

EMILIA ROMAGNA: Annamaria Cava Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

    In collaborazione con lo Studio PSI.CO. n. 4 percorsi nelle sedi di: CERVIA, CESENA, RIMINI e CATTOLICA

           In orario preserale, al raggiungimento di 5 famiglie
3. GRUPPI DI MUTUO AIUTO PER GENITORI e SPORTELLI DI ASCOLTO organizzati dai referenti AIFA Onlus

Ai gruppi di auto mutuo aiuto già esistenti da tempo sul territorio italiano e condotti da referenti AIFA Onlus si aggiunge un nuovo gruppo ad Aosta: che si incontro ogni tre settimane in Loc. Amerique, 9 11020 Quart (AO) – (Centro “La Rotonda” – primo piano).

Per informazioni contattare Nicoleta Pirlea Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Si aggiunge anche un nuovo sportello di ascolto a Sacrofano (RM) - Via dello Stadio 42, int.3: lo sportello è attivo tutti i venerdì ore 16, previo appuntamento, presso Studio ABCI. Per informazioni: Cristina Lemme Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - 377 2979 584.


Per partecipare ad uno degli altri gruppi e per conoscere gli altri sportelli già attivi consultate la pagina:
https://www.aifaonlus.it/gruppi-auto-mutuo-aiuto/elenco-gruppi-e-sportelli.html
4. Assemblea Annuale AIFA Onlus Lombardia – 29 aprile Milano

Sabato 29 aprile, mattino, si svolge l’assemblea annuale della sede regionale AIFA Onlus Lombardia, presso la Casa delle Associazioni in Via Saponaro 20 a Milano, sono invitati e verranno convocati tutti i soci AIFA della Lombardia, in regola con l’iscrizione.

5. DOPOSCUOLA ANASTASIS per alunno con ADHD a Bologna

Sperimentazione di un modello di trattamento e presa in carico di bambini con ADHD e disturbi del comportamento della scuola primaria.

Serata di presentazione: martedì 4 aprile Ore 21.00

Presso Laboratori Anastasis, Via Amendola 12 Bologna

Obiettivo della serata: confrontarsi con le famiglie sull’ipotesi di attivare dei laboratori pomeridiani con i ragazzi con ADHD o disturbi del comportamento

Periodo della sperimentazione: da aprile a giugno 2017.

Frequenza: vorremmo proporre due volte a settimana, ma vorremmo incontrare voi genitori proprio per capire la fattibilità e formulare una proposta che sia per voi sostenibile.

Sede delle attività: presso Anastasis soc. coop. 40121 Bologna – Via Amendola 12 Telefono: +39 051 296 21 41 www.anastasis.it

Per informazioni: Giuseppe Pellegrino - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. oppure Annamaria Cava - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

6. Coping Power Program a Trieste

Un grande risultato ottenuto dalla Collaboratrice AIFA Onlus Dott.ssa Gennarina Pirri:

Finalmente parte a Trieste Coping Power Program* un servizio disponibile presso il Distretto 1 grazie all'impegno e alla professionalità messe a disposizione GRATUITAMENTE dalla Dott.ssa Gennarina Pirri esperta in questo ed altro tipo di terapie.
Il 31 Marzo La Dr.ssa Pirri ha cominciato a fare i colloqui con i genitori dei 3 bimbi che sono stati proposti dal Distretto.
Il percorso durerà per tutto il tempo in cui la dr.ssa sarà iscritta alla Scuola di Specializzazione (la dr.ssa ha prorogato la sua permanenza appositamente per poter realizzare questo percorso per bambini con disturbi comportamentali gravi).
La cosa poi si dovrà fermare a meno di non trovare i fondi necessari "è assurdo che qui in Trieste non venga offerto neanche un semplice Parent Training o tantomeno un programma specifico per questi Super Bimbi!" ha dichiarato la Dr.ssa Pirri ma lei non si è data per vinta.
Il programma in questa prima fase prevede: preparazione pre gruppo (test, colloqui con genitori e bambini, colloqui e questionari con le scuole) entro meta/fine mese per poter finalmente partire con il CCP vero e proprio.
Buon lavoro da tutti noi“.

*Il Coping Power Program (Lochman e Wells, 2002) è un programma multimodale per il controllo e la gestione della rabbia per i bambini di età scolare, basato sull’intervento cognitivo comportamentale e sul modello socio-cognitivo di elaborazione dell’informazione di Dodge (Crick e Dodge, 1994). Il Coping Power Program, inizialmente denominato Anger Coping Program, prevede sessioni di gruppo con i bambini e sessioni di parent training per i genitori. Tale modello di trattamento è riconosciuto oggi dal governo degli USA, nonché dalla comunità scientifica internazionale, come efficace nella prevenzione in bambini e adolescenti che presentano uno scarso rispetto delle regole sociali, comportamenti violenti e abuso di sostanze.
Tale servizio si focalizza sia sui processi del contesto familiare che sui processi cognitivi dei bambini, cercando di promuovere migliori strategie di problem solving e migliori modalità di relazione con i pari. Dai risultati di questi interventi emerge come i bambini che hanno partecipato al programma Coping Power, all’interno del servizio migliorino notevolmente dal punto di vista comportamentale.
Il Dott. Pietro Muratori e la Dr.ssa  Annarita Milone (IRCCS Fondazione Stella Maris di Calambrone PI) da circa 10 anni hanno dimostrato come il programma  Coping Power possa essere inserito ed utilizzato con successo nel contesto italiano per il trattamento dei disturbi del comportamento in età evolutiva e che possa essere adattato e utilizzato nel lavoro con i bambini affetti da Disturbo da Deficit dell’Attenzione con Iperattività (ADHD).
Per saperne di più: http://www.stateofmind.it/2014/09/adattamento-italiano-coping-power-program-congresso-sitcc-2014/

7. RASSEGNA STAMPA

2 marzo 2017
Sanremo News

L’ADHD e SPORT – le parole del Prof. Benso

Intervento del Prof. Francesco Benso al 'PalaBigauda' di Camporosso, i ringraziamenti dell'Aifa Onlus:

"L'Associazione Italiana famiglie Adhd, si tiene a disposizione delle famiglie che cercano sostegno per comprendere meglio il deficit dell'attenzione iperattività impulsività e organizza su richiesta corsi per gli insegnanti ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ).
L'Aifa Onlus (Associazione Italiana Famiglie Adhd) nella persona di Monica Conversano, Referente per la provincia di Imperia, ringrazia il Prof. Francesco Benso, Professore e ricercatore scientifico presso l'Università di Genova, per l'intervento che nel pomeriggio del 28 febbraio si é tenuto al Palabigauda di Camporosso.
A sostegno dell'iniziativa erano presenti Fulvia Raimondo, Assessore ai Servizi Sociali di Camporosso e Monica Barra, Assessore all'Area Socio Culturale del Comune di Vallecrosia che hanno voluto sottolineare l'importanza di questi momenti di approfondimento per la divulgazione del Deficit dell'Attenzione Iperattività e Impulsività ancora poco conosciuto, ma la cui sensibilità sta' crescendo tra gli insegnanti grazie all'impegno della Scuola e un potenziamento dei Servizi Sanitari a sostegno delle famiglie che devono gestire con difficoltà le peculiarità della patologia.
E' stato trattato il tema dell'"Adhd e sport" e il Professore ha evidenziato l'importanza di una pratica sportiva per il recupero di risorse attentive utili per migliorare la concentrazione nello studio, ma anche per riattivare quelle aree del cervello che permettono l'apprendimento delle materie scolastiche. "L'ideale sarebbe garantire durante l'orario scolastico almeno due ore di attività sportiva al giorno!"
Più in generale il successo dell'atleta si compie quando l'istruttore é capace di stabilire un rapporto empatico con il suo interlocutore perché é lo stato emozionale a farla da padrone. Un set positivo favorirà risultati migliori. Mai cadere nella noia, e quando il gesto atletico si automatizza occorre riattivare l'attenzione inserendo gradualmente altri comandi da svolgere contemporaneamente. Il bambino, anche quando dimostra competenze sportive modeste, deve essere incoraggiato affinché il sistema psico-fisico ne possa trarre il miglior beneficio.
L'Associazione Italiana famiglie Adhd, si tiene a disposizione delle famiglie che cercano sostegno per comprendere meglio il deficit dell'attenzione iperattività impulsività e organizza su richiesta corsi per gli insegnanti ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )."

Sanremo News 2.3.2017

08 marzo 2017
Lancet Psychiatry

L’ADHD non è una malattia inventata – Lancet Psychiatry
L'Adhd non è una malattia inventata. È la conclusione di uno studio pubblicato su The Lancet Psychiatry da un team del Radboud University Medical Center di Nijmegen, in Olanda, guidato dalla dott.ssa Martine Hoogman.
Il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (Adhd) è spesso associato all'idea che in realtà non si tratti di una vera malattia, ma di una condizione determinata da errori in fase educativa da parte dei genitori o semplicemente da una vivacità più intensa del normale nel bambino.
Lo studio olandese dimostra invece con esami obiettivi lo sviluppo ritardato di cinque regioni del cervello, evidenziando una differenza biologica e oggettiva che consente di considerare l'Adhd una patologia cerebrale a tutti gli effetti.
Gli scienziati olandesi hanno utilizzato la risonanza cerebrale per analizzare 3.242 persone, 1.713 delle quali affette da Adhd e altre 1.529 sane, tutte di età compresa fra 4 e 63 anni.
Lo studio ha evidenziato nei soggetti del primo gruppo la presenza di un volume cerebrale ridotto nel nucleo caudato, nel putamen, nel nucleo accumbens, nell'amigdala e nell'ippocampo.
«Queste differenze sono esigue, nel range di pochi punti percentuali, per cui le dimensioni senza precedenti del nostro studio sono state fondamentali per aiutare a identificarle. Simili differenze di volume del cervello sono visibili anche in altri disturbi psichiatrici, in particolare nel disturbo depressivo maggiore», affermano gli autori.
L'amigdala è associata all'Adhd per il suo ruolo di gestione delle emozioni, mentre il nucleo accumbens per quello svolto nel processo di ricompensa. L'ippocampo ha un suo ruolo nella malattia per via del suo coinvolgimento in ambito emotivo e motivazionale.
Lo studio rivela anche che il volume cerebrale risultava inferiore sia nei pazienti che avevano assunto farmaci come il Ritalin, sia che non l'avessero fatto, il che elimina l'ipotesi di una causa farmacologica alla base della differenza.
«Speriamo che questo aiuterà a ridurre lo stigma che l'Adhd sia solo un'etichetta per i bambini difficili o causata da genitorialità incompetente», spiega Hoogman, che conclude: «Decisamente non ci troviamo di fronte a questa situazione, e speriamo che questo lavoro contribuisca a una migliore comprensione del disturbo».

Andrea Piccoli