Messaggio
  • Direttiva europea e-Privacy

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

    Cookie Policy

Stampa Email
L'Associazione Italiana Famiglie ADHD (AIFA onlus) in occasione di

"Ottobre: mese europeo per la consapevolezza sull'Adhd"
 
presenta il convegno:
 
ADHD "Deficit dell'Attenzione ed Iperattività: spunti di riflessione"
 
19 ottobre 2018 ore 14:00 Villa Boselli - Taggia (IM)

adhd in the workplace logo

 
 
 
 
 

AIFA 70x90adhdeurope 400x400

ADHD "Deficit dell'Attenzione ed Iperattività: spunti di riflessione" è il convegno organizzato da AIFA Onlus, che si terrà il prossimo 19 ottobre, a Taggia, in provincia di Imperia. Momento di informazione soprattutto per genitori ed insegnanti, nel pomeriggio di lavori interverranno medici esperti nella diagnosi e trattamento dell'ADHD, ed impegnati anche nella ricerca, che approfondiranno come riconoscere i campanelli d'allarme e quali siano le migliori pratiche per una presa in carico dei pazienti, con obiettivi mirati.
Il Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività, fa parte dei disturbi del neurosviluppo, ha esordio nell'infanzia e include difficoltà di attenzione e concentrazione, di controllo degli impulsi e del livello di attività. Il bambino ha difficoltà nel regolare il proprio comportamento in funzione del trascorrere del tempo, degli obiettivi da raggiungere e delle richieste dell’ambiente.
L’ADHD non è una normale fase di crescita che ogni bambino deve superare, non è nemmeno il risultato di una disciplina educativa inefficace, ma un vero disturbo del neurosviluppo per il quale la diagnosi precoce e l'appropriata presa in carico terapeutica possono rivelarsi validi strumenti di gestione e di protezione in grado di evitare l'esordio di altre comorbilità al bambino che cresce e nel tempo diventa adolescente ed adulto.
Insieme al bambino, vanno accompagnati i genitori e gli insegnanti affinché si evitino esperienze di fallimento continuo che rischiano di aggravare i sintomi principali del disturbo (disattenzione, iperattività e impulsività) a favore di strategie educative che contengano i comportamenti problema ed in grado di supportare il bambino favorendo una traiettoria di crescita positiva.
La partecipazione al convegno è gratuita, l'iscrizione è obbligatoria.

Per informazioni: Monica Conversano - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.   cell. 349 665 8925

Scarica il programma